ESSERE DIVERSI NON SIGNIFICA ESSERE SBAGLIATI

CATEGORIE

TAG

TARGET

A PARTIRE DALLA PRIMA MEDIA

TRAMA

La disabilità di un compagno diventa un bersaglio facile per le azioni di due bulli e cyberbulli all’interno della scuola. La situazione non passa inosservata, e una ragazza decide di intervenire denunciando il tutto alla Polizia. Uno dei due bulli non si pente nemmeno di fronte al giudice, mentre l’altro capisce i propri errori. Anche distanza di tempo la ragazza è felice per la sua azione di denuncia che ha aiutato l’amico in difficoltà.

DOMANDE

  • Come mai nelle scuole i bulli sembrano aumentare? Quali sono le loro motivazioni?
  • Quali sentimenti prova Samu dopo le violenze subite?
  • Come si comporta Sara?
  • Quali sono le implicazioni penali delle azioni dei bulli? E questi ultimi come si comportano davanti al giudice?
  • Perché Sara, anche a distanza di 5 anni, è contenta di quello che ha fatto?
Torna su